SLOW FOOD E COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

5 gennaio 2017 Senza categoria Comments (0) 387

Al Salone del Gusto e Terra Madre 2014 é intervenuto Altromercato la maggiore organizzazione del Commercio Equo e solidale in Italia, con uno spazio espositivo e un evento dedicato al Solidale Italiano, che rappresenta l‘applicazione dei principi del fair trade alle realtá dei Produttori del nostro Paese.
Come Roberto Burdese (presidente onorario Slow Food Italia), di recente ha testimoniato: “sono molti i punti in comune fra la campagna di Altromercato e la filosofia di Slow Food, a partire dai concetti di economia giusta e agricoltura sostenibile“, non dimentichiamo i tre aggettivi, motto del movimento, buono, pulito e giusto che sono in pratica le peculiarità che un consumatore o meglio un, co-produttore deve ricercare nella scelta di un cibo di qualità. Conferma anche Alessandro Franceschini, presidente AGICES, (Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e solidale): “Sil Commercio Equo e Solidale fornisce a tutti un‘alternativa concreta e percorribile per costruire l‘economia che riparte dai valori fondanti di rispetto della terra e del lavoro di tutti per coltivare il senso piú profondo del lavoro e dello scambio“.
A questo proposito ho approfittato della manifestazione che si è tenuta domenica 9 novembre a Scorzé in occasione dei 10 anni dall’apertura della Karibu Bottega del Mondo, gestita da volontari, nella quale si trovano i prodotti del commercio equo e solidale, per intervistare i componenti del gruppo responsabili dell’attivitá (Galdino, Lucia, Alessio e tanti altri). L’idea é partita nell’estate del 2003 da un gruppo di giovani volontari che vendevano con una bancarella i prodotti del Commercio Equo (caffe, the, biscotti, marmellata e poco piu’) davanti alla chiesa, é stata, cosí, colta l’occasione, coinvolgendo amici, parenti e simpatizzanti, di avviare un’attivitá con il Commercio Equo, che decisamente rappresentava una ventata di aria nuova per Scorzé.
Sono stati presi contatti con la cooperativa di Mirano (http://www.banderaflorida.it/), a cui sono seguiti diversi incontri per un’utile formazione sul Mercato Equo.
Il 6 Novembre é stata inaugurata la Bottega col nome Karibu che in lingua Swahili, Kenia, vuol dire “Benvenuto” Da quel momento “Karibu” é diventato il nome della bottega e successivamente del gruppo. Ispirandosi a quel nome tra gli altri orizzonti é stata compresa l’Africa.
Una volta all’anno dei volontari raggiungono le missioni, con le quali rimangono costantemente in contatto, in Kenya per ritrovare gli amici e verificare lo stato dei progetti di solidarietá avviati. Dopo qualche anno d’attivitá e confronti si é sentito l’esigenza di dare corpo formale al gruppo e il 19 giugno 2008 é stata costituita l’associazione di promozione sociale Karibu ONLUS. (karibuscorze.blogspot.com) Auspichiamo di creare una sinergia tra la Condotta Riviera del Brenta (www.condottarivieradelbrenta.it) e la Karibu, che ci permetta di riscoprire attraverso il cibo un rapporto di comunicazione e socializzazione tra persone e gruppi accomunati dalle stesse finalitá e nello stesso territorio.

Lascia un commento