Slow Food Italia aderisce a Global Strike for Future

3 marzo 2019 Senza categoria Comments (0) 64

Abbiamo certamente bisogno di speranza.Ma l’unica cosa di cui abbiamo bisogno più della speranza è l’azione. Una volta che iniziamo ad agire, la speranza si diffonde. 

Quindi, invece di cercare la speranza, cerchiamo l’azione.Allora e solo allora, la speranza arriverà.”
Greta Thunberg

Venerdì 15 marzo si terrà lo sciopero mondiale per difendere il clima e il futuro del Pianeta. Contrastare i mutamenti climatici è attualmente la sfida più grande che abbiamo davanti. Ma la risposta delle politiche mondiali a questa emergenza è ancora inefficace e deludente. È quindi importante unirci e contribuire alla nascita di un movimento il più ampio e trasversale possibile che porti sempre più persone a chiedere ai Governi di agire, e farlo in fretta. Non c’è più tempo, sono necessarie strategie coordinate tra i diversi Paesi per rispettare gli impegni presi, a partire dall’Accordo di Parigi. Per ottenere azioni incisive dai Governi c’è bisogno di ognuno di noi per una spinta sempre più pressante e incisiva dal basso. Questo sciopero nasce dalla protesta della quindicenne Greta Thumberg a Stoccolma in occasione della COP24. La manifestazione del 15 marzo, Global Strike For Future, rappresenta una grande occasione per farci sentire e portare l’emergenza climatica in primo piano. Per questo sarà fondamentale essere in tanti e Slow Food Italia ci sarà! Prossimamente vi daremo informazioni specifiche, intanto potete visitare questa paginaBra, per dimostrare che la Gastronomia è reattiva, progressista e in sintonia con cosa sta succedendo nel mondo si terrà una marcia già questa sera, con interventi di studenti dell’UNISG e cittadini di Bra. L’obiettivo è aumentare la sensibilità riguardo la crisi ambientale e invogliare le persone a partecipare allo sciopero internazionale a Torino il 15 marzo! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *