CAFFE’ JAMAICA BLUE MOUNTAIN

5 gennaio 2017 Degustazione Comments (0) 136

Il fantastico gusto del Jamaica Blue Mountain sembra essere dato dalla combinazione di tre diversi fattori: attitudine, un particolare terreno lavico carico di nutrienti, ricco di azoto, potassio, fosforo, costantemente irrigato da torrenti ed iltipo di trattamento cui è sottoposto dopo la raccolta.
La zona di produzione del Jamalca Blue Mountain sono naturalmente le montagne Blu della Jamaica,
una magnifica catena che si erge per più di 2500 mt. sul livello del mare.
Le pendici di queste montagne sono dawero ripide, si arriva addirittura al 70%, il che fa intuire quanto difficoltoso sia coltivare in queste zone.
L’altitudine, la densa copertura di nuvole, ma per contro il basso livello di precipitanoni annuali,
portano a rallentare la maturazione del caffè che in questa regione richiede più di 10 mesi, processo che in altre aree non richiede più di 5/6 mesi.
Il processo di maturazione più lungo produce chicchi più grandi, ma soprattutto una maggiore complessità e concentrazione di sapori.
La natura non è la sola protagonista di questa storia. Un altro fattore importante, senza il quale
questo caffè non sarebbe cosi famoso, è il ruolo del governo gìamaicano mediante il Coffee lndustry Board.
La produzione e la distribuzione del caffè sono protette e regolare dal governo che garantisce la qualità attraverso degli standard specifici.
La selezione operata dal Coffee lndustry Board avviene attraverso lo scarto dei chicchi non idonei che vengono consumati a livello locale o usati per il caffè solubile e la cernita di quelli idonei che vengono esportati in Giappone (più del 1’80%), poi negli USA ed una piccola parte in Europa.
Vista anche la conformazione geologica, tutto il raccolto avviene a mano attraverso il “picking” cioè
selezionando solo le bacche mature.
Inoltre solo il caffè coltivato fra una altitudine di 1000 e 2000 metri può possedere la denominazione Jamaica Blue Mountain. Se le piante crescono fra i .500 e i 1000 mt. invece sarà commercializzato come Jamaica High Mountain ed il caffè raccolto sotto i 500 mt. riceverà il nome di Jamaica Low Mountain o Jamaica Supreme Coffee.
Oltre a queste regole sull’altitudine anche parametri topografici assicurano la qualità del caffè.
Infatti soltanto terreni con la giusta esposizione e con una giusta composizione del terreno potranno fregiare il caffè da loro prodotto con il titolo di Jamaica Blue Mountain, un po’ come le nostre DOC per il vino.
Un altro aspetto unico dei Jamaica Blue Mountain è che, dopo la spolpatura e lavatura, al caffè viene permesso di riposare per 6 settimane. Elemento assai inusuale nel processo dl preparazione. Finalmente. prima che sia acconsentita resportazione del Jamalca Blue Mountain, viene verificato sia l’aspetto che il “taste” di ogni singola partita per assicurarsi della sua massima qualità.
Altra sua caratteristica pecullare è che il Jamaica Blue Mountain viene trasportato nelle botti di
quercia, quelle che una volta venivano usate per il rhum.

Un caffè sicuramente riservato aglì intenditori e a chi vuole regalare o regalarsi la grande qualità di questa bevanda dal delicato grado di acidità.
Ampiamente considerato uno del migliori caffè al mondo, se non il migliore, il Jamaica BJue
Mountain è un caffè ricco, aromatico, insuperabile per completezza ed equilibrio degli aromi.
Nella degustazione di questo eccezionale caffè troviamo tracce che ricordano proprio il rhum con note di vaniglia, mandorle, pistacchi e sentori di tabacco e cioccolato.
Assaggiarlo diviene un’esperienza che ogni appassionato di caffè dovrebbe fare.

Ringraziamo il signor Trevisan Claudio della Torrefazione Gambato per la gentile concessione del testo e delle foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *